Finissima, vulcanica o bianca come il sale: sabbia!

image

Anche quest’estate ne abbiamo calpestata chilometri e chilometri, ci abbiamo giocherellato e qualche volta l’abbiamo maledetta per la temperatura che raggiunge facendo soffrire i nostri piedi. Di cosa stiamo parlando? Semplice, della sabbia!
I litorali italiani vantano chilometri di sabbie di varia natura ma la Sardegna, nella spiaggia di Is Arutas a Cabras, ne ospita un tipo davvero particolare! Diverse centinaia di metri di costa formata da piccoli granelli di quarzo di forma rotonda nelle tinte del bianco, rosa e verde chiaro.

Un incanto per gli occhi e una splendida coccola per i piedi! 

Quanto sei bella Roma quand’è sera!

Rientrare in città dalle ferie è sempre un evento traumatico, ma se avete la fortuna di vivere a Roma, la routine potrà essere di sicuro addolcita dagli innumerevoli eventi della città eterna.


Per una serata all’insegna della cultura e della suggestione, prenotate una visita al Colosseo di notte. L’Anfiteatro Flavio resterà aperto al pubblico tutti i giovedì e sabato sera fino al 2 novembre per offrire un appassionante tour attraverso i punti più suggestivi, sotterranei compresi.

imagePer info su orari e prezzi, date un’occhiata qui: 

http://www.rome-museum.com/it/colosseo-biglietti-visita-guidata-notturna.php

 

Le dieci cose, in ordine sparso, che probabilmente so fare bene:
1- ascoltare storie
2- dialogare
3- osservare
4- nascondermi
5- bere caffè
6- fare shopping
7- andare
8- avere sempre fiducia nel prossimo
9- fare la valigia
10- fare liste delle dieci cose

Un amico virtuale, Francesco Tamburrino, scrive questa lista su Facebook, e io penso: Ma questa lista è perfetta per un viaggiatore! Chi riesce a fare bene queste dieci cose è pronto per partire, sempre. Sarà un caso che Francesco tenga un blog che si chiama L’uomo con la valigia?

Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto: “Non c’è altro da vedere”, sapeva che non era vero. Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si è visto in estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l’ombra che non c’era. Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre. Il viaggiatore ritorna subito. 


viaggio in Portogallo, J. Saramago (via likbibikiuh)

Dia de Sant Joan la festa di San Giovanni Battista, 24 giugno, a Barcellona
La sera prima del giorno di festa la gente invade le strade della Barceloneta bevendo, danzando e sparando fuochi d’artificio, come e più che a carnevale. I fuochi vengono accesi e sparati ad altezza d’uomo, la musica è altissima, c’è un sacco di gente travestita da diavoli con forconi e sulle spiagge l’alcol scorre a fiumi. Questa, in poche parole, è una festa pagana, non è per gente tranquilla!
Il dolce tipico di questa festa è la Coca de San Joan, una specie di pane dolce, piatto e dalla forma allungata, con frutta candita e passolini. La potrete trovare in tutti i panifici e pasticcerie dal giorno prima della festa.
Zoom Info
Dia de Sant Joan la festa di San Giovanni Battista, 24 giugno, a Barcellona
La sera prima del giorno di festa la gente invade le strade della Barceloneta bevendo, danzando e sparando fuochi d’artificio, come e più che a carnevale. I fuochi vengono accesi e sparati ad altezza d’uomo, la musica è altissima, c’è un sacco di gente travestita da diavoli con forconi e sulle spiagge l’alcol scorre a fiumi. Questa, in poche parole, è una festa pagana, non è per gente tranquilla!
Il dolce tipico di questa festa è la Coca de San Joan, una specie di pane dolce, piatto e dalla forma allungata, con frutta candita e passolini. La potrete trovare in tutti i panifici e pasticcerie dal giorno prima della festa.
Zoom Info
Dia de Sant Joan la festa di San Giovanni Battista, 24 giugno, a Barcellona
La sera prima del giorno di festa la gente invade le strade della Barceloneta bevendo, danzando e sparando fuochi d’artificio, come e più che a carnevale. I fuochi vengono accesi e sparati ad altezza d’uomo, la musica è altissima, c’è un sacco di gente travestita da diavoli con forconi e sulle spiagge l’alcol scorre a fiumi. Questa, in poche parole, è una festa pagana, non è per gente tranquilla!
Il dolce tipico di questa festa è la Coca de San Joan, una specie di pane dolce, piatto e dalla forma allungata, con frutta candita e passolini. La potrete trovare in tutti i panifici e pasticcerie dal giorno prima della festa.
Zoom Info
Dia de Sant Joan la festa di San Giovanni Battista, 24 giugno, a Barcellona
La sera prima del giorno di festa la gente invade le strade della Barceloneta bevendo, danzando e sparando fuochi d’artificio, come e più che a carnevale. I fuochi vengono accesi e sparati ad altezza d’uomo, la musica è altissima, c’è un sacco di gente travestita da diavoli con forconi e sulle spiagge l’alcol scorre a fiumi. Questa, in poche parole, è una festa pagana, non è per gente tranquilla!
Il dolce tipico di questa festa è la Coca de San Joan, una specie di pane dolce, piatto e dalla forma allungata, con frutta candita e passolini. La potrete trovare in tutti i panifici e pasticcerie dal giorno prima della festa.
Zoom Info
Dia de Sant Joan la festa di San Giovanni Battista, 24 giugno, a Barcellona
La sera prima del giorno di festa la gente invade le strade della Barceloneta bevendo, danzando e sparando fuochi d’artificio, come e più che a carnevale. I fuochi vengono accesi e sparati ad altezza d’uomo, la musica è altissima, c’è un sacco di gente travestita da diavoli con forconi e sulle spiagge l’alcol scorre a fiumi. Questa, in poche parole, è una festa pagana, non è per gente tranquilla!
Il dolce tipico di questa festa è la Coca de San Joan, una specie di pane dolce, piatto e dalla forma allungata, con frutta candita e passolini. La potrete trovare in tutti i panifici e pasticcerie dal giorno prima della festa.
Zoom Info
Dia de Sant Joan la festa di San Giovanni Battista, 24 giugno, a Barcellona
La sera prima del giorno di festa la gente invade le strade della Barceloneta bevendo, danzando e sparando fuochi d’artificio, come e più che a carnevale. I fuochi vengono accesi e sparati ad altezza d’uomo, la musica è altissima, c’è un sacco di gente travestita da diavoli con forconi e sulle spiagge l’alcol scorre a fiumi. Questa, in poche parole, è una festa pagana, non è per gente tranquilla!
Il dolce tipico di questa festa è la Coca de San Joan, una specie di pane dolce, piatto e dalla forma allungata, con frutta candita e passolini. La potrete trovare in tutti i panifici e pasticcerie dal giorno prima della festa.
Zoom Info
Dia de Sant Joan la festa di San Giovanni Battista, 24 giugno, a Barcellona
La sera prima del giorno di festa la gente invade le strade della Barceloneta bevendo, danzando e sparando fuochi d’artificio, come e più che a carnevale. I fuochi vengono accesi e sparati ad altezza d’uomo, la musica è altissima, c’è un sacco di gente travestita da diavoli con forconi e sulle spiagge l’alcol scorre a fiumi. Questa, in poche parole, è una festa pagana, non è per gente tranquilla!
Il dolce tipico di questa festa è la Coca de San Joan, una specie di pane dolce, piatto e dalla forma allungata, con frutta candita e passolini. La potrete trovare in tutti i panifici e pasticcerie dal giorno prima della festa.
Zoom Info

Dia de Sant Joan 
la festa di San Giovanni Battista, 24 giugno, a Barcellona


La sera prima del giorno di festa la gente invade le strade della Barceloneta bevendo, danzando e sparando fuochi d’artificio, come e più che a carnevale. I fuochi vengono accesi e sparati ad altezza d’uomo, la musica è altissima, c’è un sacco di gente travestita da diavoli con forconi e sulle spiagge l’alcol scorre a fiumi. Questa, in poche parole, è una festa pagana, non è per gente tranquilla!

Il dolce tipico di questa festa è la Coca de San Joan, una specie di pane dolce, piatto e dalla forma allungata, con frutta candita e passolini. La potrete trovare in tutti i panifici e pasticcerie dal giorno prima della festa.